ESTRELLAZUL

parfum d'Italie e de l'Amerique du Sud

30 octobre 2008

dal Perú

IMG_1088

Ci siamo trasferiti, stabilmente, in Perù.

Siamo qui da 2 settimane e abbiamo già trovato casa; io mi sono licenziata per trovar lavoro qui, per ora stiamo a Lima ma non ho fatto ancora foto perchè il papà di Alejandro si è già portato la mia Canon nella selva.  Con Alejandro aspetteremo un pò prima di andare nella selva, almeno fino ai 3 anni, perchè deve fare il vaccino della febbre gialla, e mi sembra inutile esporlo al vaccino quando non ha ancora sviluppato la memoria delle cose.

E`stato triste lasciare Roma, negli ultimi mesi avevamo fatto amicizia con la comunità di stranieri nostri vicini; i bambini passavano a chiamare Alejandro perchè andasse al parco con loro (essendo un bimbo di meno di 1 anno e mezzo, lo portavo io, ma mi faceva sorridere il modo in cui lo chiamavano, come se avesse avuto 10 anni !!); i bambini venivano il fine settimana a mangiar torta a casa nostra oppure anguria durante i pomeriggi più caldi; ho conosciuto le loro famiglie, romene, peruviane, egiziane, cingalesi, eritree, e fra genitori si parlava di futuro e di un'Italia più bella perchè ricca di diversità.

Il Perù è un paese meraviglioso come l'Italia, spero di farlo conoscere un pò di più grazie al mio blog e ai viaggi che faremo.  Ci siamo stabiliti in un quartiere peruviano al 100%, cioè senza stranieri e senza lusso, faccio tutti i giorni spesa nel mercato rionale e sono contenta.  Alejandro si è abituato subito al nuovo ambiente: in perù si era già fatto gli anticorpi quando siamo venuti l'anno passato, lui aveva allora 6 mesi, e quindi ora non ha avuto nessun problema fisico.

Ci fermeremo qui in Perù, non sappiamo ancora se a Lima o in provincia, per le scuole intanto non mi preoccupo; con la nascita di Alejandro ho scoperto e amato l'antroposofia, e solo a Lima ci sono 5 giardini d'infanzia e 3 scuole steineriane, e ciò che più mi compiace è che alcune sono in quartieri molto poveri, in sintonia con il desiderio di Steiner che l'educazione da lui proposta, fosse accessibile ai ragazzi provenienti da famiglie con livelli diversi di reddito; in provincia (si chiama così ogni regione che non sia la capitale Lima), ci sono invece realtà più piccole, ma il contatto con la natura è maggiore, chi conosce la realtà delle capitali dell'America Latina può capire a cosa mi riferisco.  Per cui io sto cercando lavoro in provincia, pazienza le scuole steineriane se possiamo vivere sulla Sierra o nella Selva, l'importante è vivere ogni realtà con curiosità e compenetrazione, perchè sono convinta che questo porti alla luce i talenti innati di ognuno di noi.

Spero che saremo dei buoni educatori, le intenzioni ci sono tutte, e per prepararci meglio ci siamo portati anche un bel pò di libri da leggere perchè inventare una maniera di essere genitori diversa da quella con cui siamo stati educati noi, non è cosa che si possa improvvisare !!

Presto condividerò queste letture con voi, ora che non sto lavorando mi sto godendo il tempo della lettura e della riflessione.

Posté par estrellazul à 04:14 - Commentaires [14] - Permalien [#]

Commentaires

    Mi stavo giusto chiedendo che fine avessi fatto. I tuoi come l'hanno presa?

    Non vedo l'ora di scoprire (virtualmente, per ora) tutto sul perù.

    Un abbraccio, Claudia

    Posté par Claudia, 30 octobre 2008 à 09:22
  • i miei sono abituati da 7 anni ad avermi lontana, quelo che gli pesa ora è la lontananza da Alejandro; ci sentiamo via Skype, ma non è lo stesso, e cmq torneremo in Italia a trovarli, loro non verranno mai per paura dell'aereo. Più che i miei, sono stati tutti gli amici o conoscenti o parenti, a chiedersi se eravamo matti, ma siamo venuti qui per portare avanti tanti progetti e in questo momento, era per noi un terreno più fertile che l'Italia.

    Posté par estrellazul, 31 octobre 2008 à 22:10
  • ciao

    Che sorpresa!
    Ecco dove eri finita!
    Chissà quante grandi cose troverai un un paese tutto da scoprire!
    Come educatori partite benissimo le novità, come grandi avventure, piacciono molto ai bambini.

    Posté par chiara, 05 novembre 2008 à 09:58
  • che bello!!!!!!
    una grande scelta di vita, sono sicura che vi arricchirà tanto. per cambiare ci vuole coraggio
    e mi sembra che tu ne abbia tanto!!!!
    In bocca al lupo!!!!!

    Posté par kosenrufu mama, 05 novembre 2008 à 13:48
  • io ho già vissuto qui 3 anni e sono poi tornata spesso; come avrò modo di raccontare, il Perù è completamente diverso dall'Italia, mia mamma dice che lo stile di vita è come l'Italia 50 anni fa, a parte il modo di pensare ed affrontare la vita che è tanto diverso, non dico che sia migliore, solo diverso. Per ora la nostra base sarà qui, non voglio che Alejandro diventi un vagabondo, deve aver tempo per conoscere questo paese che è grande 4 volte l'Italia, e che tiene 3 grandi cuori: la costa, la sierra e la selva (amazzonica). Non è un paese straniero per lui perchè il suo papà è nato qui.
    Ho in mente molti progetti da realizzare qui, personali e di cooperazione internazionale che è stato fino ad ora il mio lavoro, spero di riuscirci; per ora il progetto di microcredito si è un pò arrestato, spero che con i regali di natale, possa riprendere, se avete dei consigli in merito, sono ben accetti.
    un bacio

    Posté par estrellazul, 05 novembre 2008 à 15:48
  • C'è un premio per te, qui:

    http://www.lacasanellaprateria.com/2008/11/vorrei-ringraziare-maya-per-questo.html

    Posté par Claudia, 09 novembre 2008 à 21:08
  • ciaoooo

    ciao cara,
    che bello,vedo che siete partiti!!!
    tantissimi auguri per la tua nuova vita.
    noi qui a ginevra stiamo piano piano cominciando ad orientarci!!!
    baci
    sabrina

    Posté par sabrina, 10 novembre 2008 à 21:07
  • Ciao, sono Linda mamma di un bimbo, ho scoperto il tuo blog da "La casa della prateria", volevo solo salutarti e dirti che tornerò presto a visitarti, sono curiosa di sapere di più di questo meraviglioso Perù.
    Ciao a presto

    Posté par Linda, 11 novembre 2008 à 13:28
  • grazie linda, non riesco a registrare un commento sul tuo blog, spero di riuscirci al prossimo tentativo !

    Posté par estrellazul, 14 novembre 2008 à 18:47
  • Ciao, come stai?
    Ho visto il tuo commento sul mio blog, grazie!

    Ho visto un tuo commento a proposito di un calendario per l'avvento, e mi piacerebbe vedere il libro che segui per questo progetto, puoi farcelo vedere ?

    Posté par Chiara, 27 novembre 2008 à 23:41
  • certo chiara, ne parlerò fra un pò, cmq ti do il titolo: The Children's Year, della Hawthorn Press, è un libro inglese molto bello che ti consiglio tanto, io l'ho comprato in italia su libreria universitaria. Cerco di mandare stasera un post su una disegnatrice svedese per bambini che amo molto, e appena torno in italia mi compro il tuo libro perchè ale sarà abbasatnza grande per stare attento alle favole.
    ciaoo

    Posté par estrellazul, 29 novembre 2008 à 13:15
  • ah, dimenticavo, il calendario per l'avvento è spiegato meglio sul libro All Year Round, stessa casa editrice, ma dedicato in particolare alla celebrazione di tutte le feste dell'anno, sono 2 libri belli pieni di idee, ti piaceranno

    Posté par estrellazul, 29 novembre 2008 à 15:01
  • Ciao, sono arrivata per la prima volta al tuo blog da un commento sulla Casa nella Prateria! Non ti conosco ma mi piace sempre incappare in persone curiose del mondo e ancora di più se sono mamme. Tornerò a seguire le tue novità dal Perù (paese che vorrei visitare quando i bimbi saranno più grandi).
    Ciao
    E

    Posté par elisa, 09 décembre 2008 à 23:30
  • ciao mi piacerebbe sapere dove vi trovate ora....io sono nata in Perù...e quando ero piccola non mi piaceva parlare di quel posto...mi sentivo al cento per cento italiana...ma crescendo ho scoperto che il mio paese e dentro di me,fa parte di me...in italia ho la mia famiglia i miei amici ci sono cresciuta...ma il peru...non lo posso rinegare...anche se cerco di ignorare anche lì ho una parte di famiglia e mi mancano ma la cosa che mi manca di più e quel senso di pace e di tranquilità.....vorrei tanto fare le valigie e partire,figli e marito...ma devo avere pazienza forse un giorno intanto voglio sognare con i vostri racconti vi prego vi ho mandato la mia email scrivetemi .

    Posté par Giovana, 03 décembre 2010 à 13:10

Poster un commentaire